La Storia della parrocchia Maria SS. Madre della Chiesa


La Parrocchia Maria SS. Mater Ecclesiae viene istituita canonicamente il 18 Maggio 1969, dall'allora Arcivescovo di Palermo S.E. il Cardinale Francesco Carpino, con sede provvisoria presso la Chiesa Maria SS. delle Grazie.

Viene nominato Vicario Economo Don Giovanni Lo Cascio, coadiuvato da P. Santo Grasso nella qualità di Vicario cooperatore. In attesa di poter fruire di un luogo di culto adatto alle esigenze della neonata comunità, il 1 Settembre 1973 viene preso in affitto un locale di m.q. 95 (ex panificio) sito in via Finlandia, che sarà sede della Parrocchia.

Il locale viene benedetto il 15 Dicembre 1973 con la prima celebrazione Eucaristica, mentre il 1 Gennaio 1974 la Parrocchia inizia l'esperienza comunitaria.

Il 5 Gennaio 1974 S.E. Cardinale Salvatore Pappalardo effettua la prima visita alla comunità, durante la quale esprime quel sostegno spirituale e morale necessario per un cammino di fede in sintonia con il Vangelo.

La giurisdizione territoriale ricade in un'area compresa tra via Pietro Nenni, via Olanda, viale Strasburgo (da via Danimarca compresa a via Ingegneros esclusa).

Il 31 Maggio 1975 P. Santo Grasso viene nominato Parroco e prende possesso canonico durante la celebrazione Eucaristica presieduta dall'Arcivescovo Salvatore Pappalardo il 5 Ottobre 1975.

La comunità cresce in numero, esperienze ed esigenze, per cui necessita di spazi più ampi per poter soddisfare le relative necessità. A tale scopo la Curia, grazie all'accensione di un mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti, si fà carico per realizzazione di una nuova Chiesa. Di conseguenza viene costituito un Comitato pro erigenda Chiesa.

Viene acquistato un lotto di terreno sito in piazza S. Marino e si dà incarico all'architetto Don Vincenzo Gorgone di predisporre un progetto.

Con i proventi in possesso si riesce a realizzare un primo lotto di lavori.

Nel frattempo la comunità si arricchisce di ulteriori esperienze ed in considerazione di esigenze pastorali sorte di pari passo, l'Arcivescovo nomina P. Filippo Tuzzolino Vicario Cooperatore della Parrocchia dal 25 Settembre 1978.

Pur nelle difficoltà logistiche l'azione pastorale non subisce pause, tant'è che sorgono gruppi parrocchiali che svolgono compiti ognuno con pertinenza diversa, in armonia a quanto deciso dal Parroco, i Presbiteri collaboratori ed i vari responsabili dei medesimi gruppi.

Viene costituito altresì l'oratorio parrocchiale, nel quale confluiscono numerosi ragazzi di età compresa tra i dieci e i diciotto anni che, aiutati dai Presbiteri e dagli educatori, riescono a conciliare l'attività ludica con quella prettamente spirituale.

Gli spazi continuano a restringersi vista la mole di impegni pastorali e poichè i lavori per l'edificazione della nuova Chiesa subiscono un fermo tecnico, si decide di aprire una sottoscrizione tra i fedeli per poter costruire un prefabbricato nell'area che risulta disponibile adiacente la costruenda chiesa. I fedeli rispondono all'appello con generosità e dopo appena un anno, il 24 dicembre 1991, la Veglia del S. Natale sarà celebrata nei nuovi locali, data di trasferimento da via Finlandia a via Montecarlo.

Il 18 Settembre 1992 Don Giuseppe Vacca viene nominato parroco da S.E. Cardinale Salvatore Pappalardo.

Il 15 Giugno 1996 viene nominato Amministratore Parrocchiale Don Gioacchino Gammino.

Date le molteplici attività pastorali della parrocchia, S.E. Cardinale Salvatore De Giorgi, il 17 Gennaio 1997 nomina Vicario Parrocchiale Don Giuseppe Cammarata e, il 22 Febbraio 1997 nomina Parroco Don Gioacchino Gammino.

Dal Gennaio del 2000 viene nominato Amministratore Parrocchiale Don Giuseppe Cammarata che, il 3 Dicembre 2000 viene nominato Parroco e prende possesso canonico durante la Celebrazione Eucaristica presieduta da S.E. Cardinale Salvatore De Giorgi il 3 Dicembre 2000.

Durante la medesima Celebrazione Eucaristica viene inaugurata la nuova Aula Liturgica situata presso l'Auditorium della Chiesa in costruzione, con ingresso principale in piazza S. Marino.

Attualmente tutte le Celebrazioni e le Liturgie hanno luogo proprio nella nuova Aula Liturgica, mentre i locali situati presso il prefabbricato vengono utilizzati come aule di catechismo, catechesi e per le attività ludico-ricreative e spirituali dell' Oratorio Parrocchiale che, da quest'anno (2002) ha ripreso a funzionare.

Dal Settembre del 2003 la Parrocchia è affidata a Mons. Gioacchino Gammino in qualità di Amministratore Parrocchiale. Durante l'anno liturgico, insieme a Mons. Gammino, ha collaborato alle attività parrocchiali Mons. Raffaele Mangano.

Dal Luglio del 2004 è stato nominato parroco Don Giuseppe Balistreri.